Back

BP di Sondrio sceglie instapay, la soluzione di pagamenti Epiphany

Banca Popolare di Sondrio ha scelto l’applicazione InstaPay di Epiphany, start-up nata in Italia e operativa a livello globale specializzata in soluzioni di digital banking, per consentire in un imminente futuro ai propri correntisti di pagare in maniera simultanea i propri acquisti direttamente dall’app bancaria.

L’obiettivo del progetto è quello di semplificare la quotidianità dell’utente attraverso un’applicazione capace di trasformare lo smartphone in un portafoglio digitale con cui si paga in totale sicurezza, avendo in tempo reale l’aggiornamento delle proprie movimentazioni bancarie oltre che quelle riguardanti i programmi di loyalty dei diversi punti vendita.

Un’applicazione a portata di tutti

Con un semplice clic, in un ambiente operativo familiare come quello del proprio cellulare e totalmente sicuro poiché all’interno dell’applicazione della propria banca, pagare i propri acquisti diviene un’operazione fluida e semplice. Il pagamento infatti, viene erogato tramite un pulsante, ben riconoscibile, all’interno dell’app di Banca Popolare di Sondrio che utilizza la tecnologia QR code per effettuare la transazione.

L’accettazione di InstaPay presso i principali sistemi di vendita della grande distribuzione e della ristorazione organizzata è resa estremamente semplice dall’integrazione con la soluzione WinEPTS di NCR che consente il completamento del pagamento con una semplice interazione tra lo smartphone del cliente e la cassa. Lo stesso genererà in maniera automatica una estrazione istantanea, permettendo inoltre ai clienti di poter vincere dei premi messi a loro disposizione. La tecnologia collegata al servizio di Instant Win sarà configurata e lanciata da Domec, grazie alla integrazione della piattaforma loyalty Domec Tools™ con InstaPay.

“In un’epoca in cui l’immediatezza è il nuovo standard richiesto dagli utenti, le soluzioni di digital banking devono permettere di operare in tempo reale, adattarsi ai cambiamenti del mercato e ai diversi casi d’uso, oltre che garantire transazioni sicure e tracciabili. Se è vero che i millennial e GenZ vivono in maniera naturale l’approccio alle nuove tecnologie di pagamento, anche chi non è un nativo digitale, una volta provata la comodità di soluzioni evolute, supera la barriera della diffidenza e richiede a sua volta strumenti di pagamento via app e smartphone”.– afferma Paolo Spadafora, Fondatore e CEO di Epiphany.

Con entusiamo abbiamo partecipato a questa iniziativa, collaborando dapprima con Epiphany e poi, come detto, con un ampliato numero di primarie controparti”, afferma Milo Gusmeroli, CIO di Banca Popolare di Sondrio, “soprattutto in un contesto in cui i consumatori sono sempre più a proprio agio nell’usare i dispositivi mobili come strumenti per gestire i servizi finanziari e per effettuare pagamenti presso i punti vendita e ci auguriamo che il lancio in Italia di InstaPay contribuirà alla trasformazione del rapporto degli italiani con il denaro in direzione del “cashless” di cui si parla tanto e che in alcuni paesi è già una realtà capace di contribuire a rendere la gestione del denaro totalmente trasparente», conclude Gusmeroli.

“Siamo molto felici di poter mettere le nostre soluzioni di loyalty a disposizione di progetti innovativi come InstaPay. Da sempre la nostra natura di “collaborative FinTech company” ci porta a promuovere i pagamenti digitali come strumenti di fidelizzazione dei clienti e non semplicemente come momenti di spesa. Siamo convinti che la partnership con Epiphany e Banca Popolare di Sondrio potrà crescere e allargare il proprio perimetro anche ad altre attività di loyalty orientate ad un sempre maggiore coinvolgimento e soddisfazione dei clienti finali”.  commenta Antonio Sorrentino, CEO di Domec.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.